Terapia di gruppo per giovani adulti: affrontare insieme le sfide di una delicata fase di vita

  • Home
  • Terapia di Gruppo
  • Terapia di gruppo per giovani adulti: affrontare insieme le sfide di una delicata fase di vita
gruppi psicoterapia giovani adulti 18 35 anni psicologo psicoterapeuta roma prati cipro ottaviano

I ragazzi e le ragazze dai 18 ai 35 anni vivono un momento di transizione cruciale, che può influenzare profondamente la loro vita personale, accademica e lavorativa.

Appena usciti dalla scuola dell’obbligo, si deve se proseguire gli studi, iscrivendosi all’università oppure affacciarsi da subito al mondo del lavoro.

In entrambi i casi, ci si confronta con contesti complessi, con scelte e rinunce, difficoltà e ansie. Inoltre, in questa fase di vita spesso si cominciano a costruire le prime relazioni sentimentali serie, mentre si cerca progressivamente di distaccarsi dalla famiglia d’origine per costruirsi una propria dimensione.

Affrontare tutte queste sfide poste dalla giovane età adulta può essere difficile, se lo si fa da soli.

È in questo contesto che i gruppi di psicoterapia per giovani adulti diventano un supporto prezioso, offrendo uno spazio sicuro per condividere esperienze, ricevere feedback e crescere insieme.

I gruppi di psicoterapia specificamente dedicati ai giovani adulti tra i 18 e i 35 anni sono strutturati per rispondere alle esigenze e ai problemi tipici di questa fascia d’età.

L’esperienza clinica, infatti, dimostra che il setting ideale per un lavoro efficace prevede la formazione di gruppi di psicoterapia omogenei per età.

Benefici della psicoterapia di gruppo per giovani adulti

Partecipare a una psicoterapia di gruppo insieme ad altri ragazzi di una stessa fascia d’età (18-35 anni) offre numerosi vantaggi.

Uno dei principali benefici è la possibilità di ottenere supporto tra pari.

In un gruppo omogeneo per età, infatti, i partecipanti condividono esperienze e problematiche comuni, proprie di questa specifica e particolare fase di vita.

Ciò favorisce la creazione di un ambiente in cui i diversi partecipanti si sentono compresi e sostenuti dagli altri membri del gruppo, cosa che facilita lo scambio, il confronto e una riflessione più autentica, tutti elementi che rendono il processo terapeutico più incisivo.

Dobbiamo poi considerare che, in questa fase di vita, i giovani sono molto più propensi a recepire e integrare consigli e feedback dai loro coetanei piuttosto che da figure autorevoli come quelle rappresentate dai terapeuti, che in questo contesto incarnano le figure genitoriali.

Ciò significa che all’interno di un gruppo omogeneo per età, si instaura una dinamica di scambio orizzontale, in cui ci si aiuta a vicenda offrendosi spunti di riflessioni e rispecchiamenti che, proprio perché provengono da un “simile”, da “qualcuno come me” risultano più efficaci.

terapia di gruppo giovani adulti psicologo psicoterapeuta roma prati cipro ottaviano
Immagine di freepik

Temi e problemi affrontati nei gruppi di terapia per giovani adulti

Come abbiamo sottolineato all’inizio, intraprendere un percorso di terapia di gruppo insieme ad altri giovani significa avere l’opportunità preziosa di affrontare insieme temi e problemi che la vita ci pone davanti in questa fase di passaggio in cui non si è più dei bambini ma non si è nemmeno pienamente adulti.

Questi temi sono spesso fonte di ansia, disagio e forte incertezza e il gruppo offre un contesto sicuro in cui esplorarli e trovare un sostegno per sbloccarsi, acquisendo strumenti utili a costruire una vita più piena e appagante.

Ansia legata all’Università e agli esami

Uno dei problemi principali affrontati dai giovani adulti è l’ansia legata al percorso accademico, che comincia spesso con una scelta impegnativa, carica di dubbi e incertezze.

Il primo grande dilemma riguarda la facoltà a cui iscriversi a causa del timore di scegliere un ambito di studio che non potrà garantire opportunità lavorative future o che possa rivelarsi non in linea con i propri interessi e passioni.

Spesso, purtroppo, si vive questo momento di svolta con un carico di pressione enorme a causa delle aspettative dei genitori e della famiglia. Alcuni si sentono obbligati a seguire una carriera che non rispecchia i loro desideri soltanto perché ritenuta più prestigiosa o sicura.

giovani adulti università scelta pressioni ansia esami psicoterapia di gruppo roma prati cipro ottaviano online

Immagine di copertina: Immagine di nensuria su Freepik

La percezione che questa scelta determinerà il resto della loro vita genera un senso di paralisi, un vero e proprio blocco decisionale.

Ma, una volta che si è presa una certa strada, i problemi non sono finiti.

Gli esami rappresentano un’altra fonte significativa di stress per i giovani adulti a causa della paura del fallimento, dell’ansia di non essere all’altezza e di un carico di studio che sottrae tempo ed energie, portando con sé stress e affaticamento mentale.

L’università e gli esami rappresentano spesso una fonte significativa di stress. Nei gruppi di psicoterapia, i partecipanti possono condividere le loro esperienze e strategie per gestire l’ansia, imparando tecniche di rilassamento e metodi di studio più efficaci. Questo confronto permette di ridurre il senso di isolamento e di normalizzare i propri sentimenti, sapendo che altri coetanei stanno vivendo situazioni simili.

Ingresso nel mondo del lavoro

Un altro tema rilevante in questa fase della vita, che spesso emerge all’interno delle sedute di gruppo dedicate ai giovani adulti, è rappresentato dall’ingresso nel mondo del lavoro, una sfida significativa che può influenzare profondamente il benessere mentale di ciascuno di noi.

La ricerca di un’occupazione può essere un processo lungo e stressante, che può farci sentire sopraffatti dalla competizione, dall’incertezza di trovare un posto di lavoro adeguato alle proprie competenze e dai numerosi rifiuti che si possono incontrare lungo la strada.

Spesso si inviano decine di curriculum e si passano ore a candidarsi a posizioni su Linkedin, prima di essere richiamati per un colloquio, che in molti casi si conclude con un “le faremo sapere” a cui non segue mai nulla.

Ma anche dopo aver trovato un lavoro, l’adattamento al nuovo ambiente può essere difficile. Imparare a navigare le dinamiche aziendali, comprendere le aspettative dei superiori e costruire relazioni professionali richiede tempo e può generare ansia, anche in relazione ad ambizioni e obiettivi personali che si ha il timore di non riuscire a raggiungere.

Per non parlare della difficoltà nel trovare un equilibrio sano tra vita professionale e personale, senza che il tran tran lavorativo prenda il sopravvento a discapito del benessere personale.

terapia di gruppo giovani adulti mondo del lavoro curriculum colloqui psicologo psicoterapeuta roma prati cipro ottaviano
Immagine di Drazen Zigic su Freepik

Difficoltà relazionali e sociali

Altro aspetto cruciale che spesso si affronta in gruppo è quello che riguarda le relazioni sociali e soprattutto sentimentali.

La fascia d’età che va dai 18 ai 35 anni è, di fatto, quella in cui si comincia a sperimentare in campo sentimentale e sessuale, arrivando progressivamente ad acquisire una maturità emotiva che porta alla costruzione di relazioni destinate magari a evolversi e consolidarsi nel tempo.

Stiamo parlando di una vera e propria alfabetizzazione emotiva, che passa attraverso sentimenti intensi di amore, ma anche di paura dell’abbandono e gelosia, dubbi sul futuro del rapporto che si sta vivendo, conflitti.

In che modo la terapia di gruppo aiuta i giovani adulti?

Nei gruppi di psicoterapia, questi temi vengono esplorati e affrontati in un ambiente di sostegno e crescita, sicuro e non giudicante in cui i giovani adulti possono esplorare le proprie emozioni, paure e aspirazioni.

Il supporto reciproco tra i membri del gruppo aiuta a mitigare il senso di isolamento e a costruire una rete di supporto sociale.

Attraverso il confronto con i coetanei e l’ascolto delle loro storie, i partecipanti a un gruppo di psicoterapia hanno l’opportunità di riflettere sulle proprie esperienze da punti di vista diversi e di acquisire una maggiore consapevolezza di sé stessi.

Il gruppo, inoltre, rappresenta una sorta di laboratorio nel quale esplorare i modelli relazionali propri e altrui, identificando i comportamenti che possono essere migliorati o modificati per promuovere relazioni più sane e appaganti.

Attraverso le interazioni nel gruppo, i partecipanti migliorano le loro abilità sociali e di comunicazione, imparando a esprimere in modo chiaro i propri pensieri e sentimenti, nonché a ascoltare attivamente gli altri. Ciò consente loro di superare problematiche quali l’ansia sociale e il disagio avvertito nelle situazioni di gruppo, che spesso caratterizzano l’età giovanile, sviluppando delle migliori competenze relazionali.

Giovani adulti: perché intraprendere una terapia di gruppo

Diventare “grandi” significa ridefinire la propria identità, mentre ci si allontana gradualmente dalla famiglia d’origine, quel nido in cui siamo nati e cresciuti che dovrebbe rappresentare un trampolino di lancio verso la vita adulta.

A quest’età, sentire il bisogno di allontanarsi dai propri genitori, definendo dei confini chiari e netti tra noi e loro, è del tutto normale e sano.

Tuttavia, rendersi autonomi e costruirsi una vita indipendente può essere complicato per tutta una serie di ragioni, personali e sociali. E può anche fare paura, poiché “andare via” vuol dire assumersi responsabilità e rischi, non avere più qualcuno che si occupa di noi.

Ecco che il gruppo può diventare un punto di riferimento importante, assumendo il ruolo di seconda famiglia con un padre e una madre (i terapeuti che conducono le sedute) e dei fratelli (gli altri membri del gruppo).

Una seconda famiglia capace di fornire sostegno e stabilità durante questa delicata fase di transizione.

Terapia di gruppo per giovani dai 18 ai 35 anni

Presso il Centro di psicologia e psicoterapia Il Filo di Arianna è possibile partecipare a percorsi di terapia di gruppo, entrando a far parte di gruppi omogenei per età.

In particolare, sono attivi gruppi per giovani dai 18 ai 35 anni e gruppi che, invece, raccolgono partecipanti adulti, dai 35 anni in su, finanche ad età avanzate.

I gruppi sono condotti da due terapeuti, il dottor Simone Ordine e la dottoressa Giorgiana Ciocci.

Per prendervi parte è sufficiente fare richiesta telefonando al numero: 327 297 1456.

Se sei interessato al tema della terapia di gruppo, ti suggeriamo la lettura di alcuni approfondimenti presenti sul nostro blog:

Perché fare terapia di gruppo? – Il Filo di Arianna – Psicoterapia Roma Prati (filodiariannapsicologia.it)

Il gruppo: sentirsi parte del tutto – Psicoterapia Roma (filodiariannapsicologia.it)

Superare i problemi relazionali con la terapia di gruppo – Il Filo di Arianna – Psicoterapia Roma Prati (filodiariannapsicologia.it)

L’efficacia della terapia di gruppo online – Il Filo di Arianna – Psicoterapia Roma Prati (filodiariannapsicologia.it)

Terapia di gruppo in forma di romanzo: La Cura Schopenhauer – Il Filo di Arianna – Psicoterapia Roma Prati (filodiariannapsicologia.it)