Quando la convivenza manda in crisi il rapporto

crisi di coppia dopo convivenza rapporto relazione terapia di coppia roma prati cipro ottaviano

L’inizio della vita a due tra sogno e realtà

L’inizio di una convivenza rappresenta un passo importante per una coppia, un momento spesso intriso di speranza, carico di promesse e sogni di un futuro condiviso.

Per alcune coppie, la scelta di andare a vivere insieme non è altro che la naturale evoluzione di un rapporto di lungo corso, consolidatosi con il tempo; per altri è una decisione d’impeto, impulsiva, che arriva anche soltanto dopo pochi mesi di relazione, sull’onda delle forti emozioni scatenate dall’innamoramento.

All’inizio, tutto sembra perfetto, esattamente come lo avevamo immaginato. Finalmente, abbiamo uno spazio soltanto nostro, una casa in cui vivere appieno l’intimità e la quotidianità, dove svegliarci nello stesso letto e ritrovarci la sera, quando si rientra dal lavoro, stanchi ma felici di essere insieme, a raccontarci quel che ci è accaduto, coccolarci e darci conforto a vicenda.

Tuttavia, l’entusiasmo iniziale può scemare ben presto, quando il nostro bel sogno romantico si scontra con una realtà diversa da quella che avevamo immaginato e desiderato tanto a lungo, fatto di affiatamento e complicità.

Vivere a stretto contatto con l’altro ci fa notare comportamenti e abitudini che non conoscevamo e che ci danno sui nervi. Cominciamo a litigare spesso. I nostri scambi verbali diventano degli scontri continui, anche per delle stupidaggini.

Ed ecco che, appena cominciata la convivenza, si manifesta la crisi di coppia.

Eppure, eravamo convinti che il nostro amore fosse inossidabile… che cosa è successo?

coppia convivenza crisi cambiamento rapporto terapia di coppia roma prati cipro ottaviano psicologo
Immagine di freepik

Come cambia il rapporto con la convivenza

È necessario comprendere che la convivenza è un vero e proprio momento di passaggio, una fase critica per la coppia che comporta cambiamenti profondi, capaci di rompere un precedente equilibrio e di influenzare le dinamiche relazionali tra i partner.

Innanzitutto, convivere significa condividere spazi e attività quotidiane (fare la spesa, sbrigare le faccende domestiche, far quadrare i conti), qualcosa di ben diverso rispetto al tempo trascorso insieme durante i finesettimana o in vacanza.

Vivere insieme comporta sicuramente una maggiore vicinanza emotiva e fisica, ma il rovescio della medaglia è rappresentato da una maggiore esposizione alle differenze individuali, ai gusti e alle abitudini dell’altro.

Ciascuno di noi, infatti, ha una propria routine che si è strutturata nel tempo e segue in modo costante, diremmo quasi automatico: puntiamo la sveglia sempre alla stessa ora, facciamo (o non facciamo colazione), andiamo in ufficio prendendo l’auto o andando a piedi o col bus e la sera trascorriamo il tempo libero dedicandoci magari a un hobby…

Quando si decide di comprare una casa o andare in affitto per stare insieme, queste semplici e banali abitudini possono diventare un terreno di scontro.

Le modalità di vita di ciascuno possono mettere a dura prova le capacità di adattamento del partner, la sua flessibilità e tolleranza.

Se si vuole far sì che la vita a due funzioni è necessario trovare un’armonia nella diversità, discutere insieme per arrivare a una sintesi delle diverse esigenze e inclinazioni personali.

Questo è anche il momento in cui, spesso, due individui (più o meno giovani) escono per la prima volta dalla casa dei genitori per costruirsi una propria famiglia. Questo grande passo coincide con l’assunzione di nuovi compiti: pagare le bollette, fare la spesa, sistemare la casa, occuparsi del giardino…

è importante confrontarsi anche su questo, per riuscire a dividersi i compiti in modo tale che nessuno dei due si senta schiacciato dal peso delle responsabilità, lasciato solo di fronte a troppe incombenze che si aggiungono a quelle personali, generando stress, insoddisfazione e malumore.

crisi di coppia dopo inizio convivenza terapia di coppia roma prati cipro ottaviano
Immagine di freepik

Le sfide della convivenza

Quali sono, dunque, i principali problemi o meglio le sfide che una coppia deve affrontare quando decidere di iniziare una convivenza?

Vediamoli insieme.

  • Conflitti sulla gestione degli spazi: La convivenza, come abbiamo già visto, comporta la condivisione degli spazi abitativi. Che si tratti di un piccolo appartamento in affitto in periferia o di una grande casa di proprietà, è possibile che sorgano conflitti e litigi riguardo l’organizzazione degli ambienti in cui si vive e/o la distribuzione degli oggetti personali;
  • Differenze nelle abitudini e stili di vita: Ogni individuo ha le proprie abitudini e segue delle routine quotidiane, adottando alcuni comportamenti ricorrenti che non variano molto da un giorno all’altro. Quando si inizia a convivere, le differenze nei ritmi di vita, nelle preferenze alimentari, negli hobby e nelle attività possono creare tensioni nella coppia se non affrontate in modo appropriato, attraverso un dialogo franco e aperto;
  • Gestione delle finanze: Vivere insieme spesso significa anche dividere le spese domestiche e le responsabilità finanziarie, tra bollette, rate del mutuo o dell’affitto, benzina, spesa, varie ed eventuali. Le divergenze di opinione su come gestire il denaro rappresentano spesso il detonatore di conflitti che possono far esplodere la coppia;
  • Trovare un equilibrio tra spazio individuale e spazio condiviso: Una sana relazione d’amore che sfocia in una vita insieme non può prescindere dal trovare un equilibrio tra l’essere coppia e il mantenere la propria individualità e autonomia come singoli. Spesso, purtroppo, l’inizio di una convivenza corrisponde a un progressivo abbandono di amici e interessi per dedicarsi esclusivamente alla coppia stessa. Questo, però, anziché alimentare il rapporto e farlo cresce, rischia soltanto di portarlo verso il baratro. È fondamentale riuscire a non perdere la propria preziosa unicità, trovando del tempo per sé, che sia per fare una passeggiata con un amico o per rilassarsi leggendo un libro o dedicandosi a un hobby. Tutto questo, infatti, ci arricchisce, permettendoci di portare novità e freschezza dentro alla nostra relazione che, altrimenti, si aggroviglierebbe su sé stessa.

I conflitti sono inevitabili in qualsiasi relazione, ma è importante imparare a gestirli in modo costruttivo. La convivenza può portare alla luce nuovi problemi o amplificare quelli preesistenti, richiedendo capacità di negoziazione, compromesso e risoluzione dei conflitti.

Quando la convivenza manda in crisi il rapporto
Immagine di freepik

Crisi con il partner: trasformarla in un’opportunità con la terapia di coppia

Affrontare queste sfide richiede impegno, tolleranza e una volontà reciproca di lavorare insieme per superare gli ostacoli e rafforzare la relazione.

Vista da questa prospettiva, la crisi tra i partner può trasformarsi in una grande opportunità di crescita per la coppia.

Un aiuto in questo senso può venire dalla terapia di coppia, che si propone come un intervento mirato a sostenere le coppie in difficoltà, guidandole attraverso la tempesta che le ha sconvolte verso un nuovo e più sano equilibrio, un modo diverso di intendere la vita a due.

Un terapeuta di coppia esperto può aiutare i partner a identificare i problemi che contribuiscono ad alimentare le tensioni nella relazione, come aspettative non realistiche o ferite emotive non risolte, guidandoli nella ricerca di strategie e soluzioni per risolvere i conflitti in modo costruttivo e soprattutto collaborativo.

Inoltre, la terapia di coppia offre uno spazio sicuro in cui i partner possono apprendere come comunicare in modo più efficace. Attraverso l’aiuto di un terapeuta, possono imparare a esprimere i propri sentimenti e bisogni in modo chiaro e rispettoso, nonché ad ascoltare attivamente il punto di vista del partner, aprendosi al dialogo anziché chiudersi in un silenzio glaciale e punitivo.

Terapia di Coppia Roma Prati – Cipro – Ottaviano

Presso il Centro di psicologia e psicoterapia Il Filo di Arianna operano diversi terapeuti che svolgono sedute di psicoterapia di coppia a Roma Prati, in zona Cipro-Ottaviano.

Contattaci al 327 297 1456. Un terapeuta del centro prenderà in carico la tua richiesta. A seguito di un colloquio telefonico preliminare, in cui riceverai tutte le informazioni necessarie, potrai fissare un appuntamento per valutare di intraprendere un percorso di psicoterapia di coppia a Roma Prati in linea con le tue esigenze.

Il nostro centro si trova in Circonvallazione Trionfale 145, 00195 Roma, zona Prati.

Il Centro di psicologia e psicoterapia Il Filo di Arianna può essere raggiunto comodamente anche con i mezzi pubblici, vista la vicinanza con due fermate della metropolitana linea A: Cipro e Lepanto.

Bus:
n° 70, 23, 291, 496, 31, 33, 495 (dalle fermate metro Cipro, Flaminio e Valle Aurelia).

Nel caso in cui ce ne fosse bisogno, si potrà valutare anche di seguire una psicoterapia a distanza, avvalendosi di colloqui online attraverso videochat Zoom.